top of page

Pacchetto "Salute Mentale": quali sono gli obiettivi per la Psicologia in Italia?

Dall'incontro in Senato di settimana scorsa sono usciti degli spunti molto interessanti.


Ma avevamo accennato anche ad una coalizione sul tema delle Riforme sulla Salute Mentale.

È arrivato, infatti, il momento di iniziare a scoprire un po' le carte: assieme a Francesco Maesano, promotore del Bonus Psicologo e della petizione che ha raccolto più di 300.000 firme e a The Good Lobby, organizzazione che si impegna a influenzare eticamente le decisioni pubbliche per tutelare i diritti di tutti, abbiamo iniziato a lavorare sul tema della Salute Mentale e sulla possibilità di presentare un pacchetto di proposte nella prossima Finanziaria di fine 2022 affinché la situazione possa finalmente cambiare.





Ma di cosa stiamo parlando? Quali sono i nostri obiettivi?


A breve termine, sicuramente, c'è la definizione dei Decreti Attuativi sul Bonus Psicologo:

  1. Fare in modo che i Decreti Attuativi per il “bonus psicologo” vadano ad includere anche i professionisti psicologi non psicoterapeuti, attraverso la revisione della dicitura dei servizi “pagabili” attraverso i voucher. Non più solo “sedute di psicoterapia” ma anche interventi di tipo psicologico;

  2. Strutturare la modalità di erogazione ed incasso dei voucher. Da una parte serve organizzare l’erogazione dei buoni e dell’altra fare in modo che i professionisti psicologi possano incassare i buoni adoperandoli anche come sconto sul loro tariffario attuale;

  3. Creare un vademecum per la fruizione dei voucher, sia per la cittadinanza che per i professionisti.


Ma la parte più importante riguarda cosa vogliamo ottenere nel lungo periodo. I nostri obiettivi futuri sono:

  1. Strutturazione di un servizio di psicologia gratuito o comunque a prezzi bassi per la cittadinanza (Psicologo di base), adoperando l’esenzione ticket per le sedute dal professionista psicologo;

  2. Creazione di equipe multidisciplinare all’interno delle scuole che avrà la funzione di offrire un servizio di prevenzione e supporto psicologico non solo agli studenti, ma anche al personale docente;

  3. Inclusione della figura professionale dello psicologo all’interno di equipe multidisciplinari in diversi contesti sociali e sanitari, tra cui: ospedalieri, aziendali, carcerari, sportivi, emergenziali, dei servizi sociali, della pubblica amministrazione, nelle comunità;

  4. Strutturazione di una retribuzione oraria per i tirocini svolti durante il percorso di specializzazione.


Di materiale su cui lavorare ce n'è, ma sono solo alcuni punti. Altri sono in via di definizione e presto potremo dirvi di più.


Per fare questo, tuttavia, abbiamo bisogno del vostro supporto e dell'adesione all'Associazione. Perché è con i grandi numeri che possiamo sperare di ottenere qualcosa e di farci sentire.


Se volete supportare il nostro lavoro e diventare parte del cambiamento, potete farlo diventando soci/e, al costo simbolico di 3 euro per l'intero anno (promozione valida ancora fino al 31 Marzo).

132 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page